11

Mal di schiena

Ultimo aggiornamento: dicembre 3, 2023

Featured Image

Table of Contents

Il mal di schiena si riferisce a qualsiasi dolore e fastidio nella parte superiore, media o inferiore della schiena. Il mal di schiena è comune e può avere molte cause, diagnosi e trattamenti. Molti modi per prevenire il mal di schiena includono il rafforzamento dei muscoli centrali, il mantenimento di una postura corretta e uno stile di vita attivo.

Che cos'è il mal di schiena?

Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Si riferisce a qualsiasi disagio, dolore o fastidio avvertito nella regione della schiena, dalla parte superiore a quella inferiore.

L'intensità e la durata del mal di schiena variano notevolmente: si va da un fastidio lieve e temporaneo a un dolore grave e cronico che influisce in modo significativo sulle attività quotidiane. Il mal di schiena ha numerose cause, tra cui strappi muscolari, distorsioni dei legamenti, ernia del disco, stenosi e osteoartrite.

Alcuni fattori di rischio possono aumentare la probabilità di soffrire di mal di schiena, come ad esempio:

  • Età
  • Obesità
  • Stile di vita sedentario
  • Condizioni mediche sottostanti come scoliosi, infezioni spinali e osteoporosi

Tipi di mal di schiena

Dolore acuto alla schiena

Il mal di schiena acuto è un'insorgenza improvvisa che dura relativamente poco, di solito da pochi giorni a settimane. Di solito si verifica a causa di una lesione o di uno sforzo specifico, come il sollevamento di un oggetto pesante, una torsione improvvisa o un incidente sportivo.

Il mal di schiena acuto è tipicamente localizzato e può essere molto intenso. Per gestire il mal di schiena si consigliano spesso riposo, antidolorifici ed esercizi dolci, che tendono a migliorare con il tempo e le cure adeguate.

Dolore cronico alla schiena

Il mal di schiena cronico è caratterizzato da un dolore persistente o ricorrente che dura per un periodo prolungato, in genere oltre i tre mesi. Può derivare da una condizione medica di base o da una lesione, ma a volte la causa esatta può essere difficile da determinare.

Il mal di schiena cronico può influire in modo significativo sulla qualità della vita e sul funzionamento quotidiano di una persona.

Gli approcci terapeutici per il mal di schiena cronico spesso prevedono una combinazione di farmaci, terapia fisica, modifiche dello stile di vita e, in alcuni casi, supporto psicologico per aiutare a gestire il dolore e migliorare la funzionalità.

Mal di schiena meccanico o radicolare

Il mal di schiena meccanico si riferisce al dolore che ha origine da strutture all'interno della colonna vertebrale, come muscoli, legamenti o dischi intervertebrali. Spesso è legato a una postura scorretta, a squilibri muscolari o a cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale.

Il mal di schiena meccanico di solito peggiora con il movimento o con determinate posizioni e può migliorare con il riposo o con esercizi specifici mirati all'area interessata.

Il mal di schiena radicolare, invece, è causato dall'irritazione o dalla compressione dei nervi spinali, con conseguente dolore che si irradia dalla schiena ai glutei, alle gambe o ai piedi.

Le persone descrivono spesso questo tipo di dolore come acuto, lancinante o elettrico, e può essere accompagnato da altri sintomi come intorpidimento, formicolio o debolezza muscolare.

Le cause più comuni del mal di schiena radicolare sono l'ernia del disco, la stenosi o l'impingement delle radici nervose. Il trattamento può prevedere una combinazione di:

  • tecniche di gestione del dolore
  • terapia
  • intervento chirurgico per alleviare la pressione sul nervo interessato

Cause del mal di schiena

Stiramento muscolare

Una delle cause più comuni di mal di schiena è lo stiramento muscolare. Uno strappo muscolare si verifica quando i muscoli della schiena si allungano o si strappano a causa di movimenti improvvisi, di uno sforzo eccessivo o di tecniche di sollevamento inadeguate.

Gli strappi muscolari possono provocare dolore localizzato e rigidità muscolare. Il riposo, lo stretching delicato e l'applicazione di impacchi caldi o freddi possono alleviare il disagio e favorire la guarigione.

Lesioni e mal di schiena

Il mal di schiena può anche derivare da varie lesioni, come cadute, incidenti automobilistici o sportivi. Le lesioni traumatiche possono colpire la colonna vertebrale, i muscoli, i legamenti o altri tessuti molli della schiena, causando dolore e mobilità limitata.

Una valutazione medica tempestiva e un trattamento adeguato sono fondamentali per gestire e prevenire ulteriori complicazioni associate alle lesioni alla schiena.

Condizioni della colonna vertebrale

Diverse patologie della colonna vertebrale possono contribuire al mal di schiena. L'ernia del disco, in cui il materiale interno morbido di un disco spinale fuoriesce attraverso una lacerazione, può irritare i nervi vicini e causare dolore.

Anche patologie degenerative come l'osteoartrite e la stenosi spinale, che comportano la rottura delle articolazioni o il restringimento del canale della colonna vertebrale, possono causare mal di schiena.

Le opzioni di trattamento per le patologie della colonna vertebrale vanno da approcci conservativi come la terapia e gli antidolorifici a interventi più invasivi, tra cui la chirurgia, a seconda della gravità e della causa.

Postura scorretta

Mantenere una postura scorretta per periodi prolungati può affaticare eccessivamente i muscoli e la colonna vertebrale, provocando il mal di schiena.

Dinoccolarsi, stare ingobbiti alla scrivania o guardare costantemente i dispositivi elettronici può contribuire a una postura scorretta.

Fare uno sforzo consapevole per stare seduti e in piedi, utilizzare mobili ergonomici e fare delle pause per fare stretching e correggere la postura può aiutare ad alleviare il mal di schiena.

Aumento di peso eccessivo

Portare peso in eccesso, soprattutto intorno all'addome, può spostare il centro di gravità del corpo e affaticare i muscoli della schiena.

Questo eccesso di peso può portare a dolori lombari cronici. Il mantenimento di un peso sano attraverso un regolare esercizio fisico, una dieta equilibrata e modifiche dello stile di vita può ridurre il rischio di mal di schiena causato da un eccessivo aumento di peso.

Muscoli del core deboli

I muscoli addominali della schiena svolgono un ruolo fondamentale nel sostenere la colonna vertebrale. Una muscolatura debole può portare a una scarsa stabilità della colonna vertebrale e aumentare il rischio di mal di schiena.

Regolari esercizi di allenamento della forza che agiscono sui muscoli del core, come i plank o il pilates, possono aiutare a rafforzare e stabilizzare la schiena, riducendo la probabilità di dolori e lesioni.

Sollevamento pesante

L'impegno in attività che comportano il sollevamento senza una corretta meccanica corporea può affaticare i muscoli della schiena e le strutture spinali.

Il sollevamento di oggetti troppo pesanti o l'utilizzo di tecniche di sollevamento inadeguate possono causare mal di schiena acuto o cronico.

L'apprendimento e l'utilizzo di tecniche di sollevamento corrette, come la flessione delle ginocchia e il sollevamento con le gambe, possono contribuire a ridurre il rischio di lesioni alla schiena durante le attività di sollevamento.

Problemi ai tessuti molli

Problemi strutturali all'interno del canale spinale, come la stenosi spinale, o problemi ai tessuti molli che circondano la colonna vertebrale, come strappi muscolari o distorsioni dei legamenti, possono causare il mal di schiena.

Queste condizioni possono provocare la compressione o l'infiammazione dei nervi, con conseguente dolore localizzato o irradiato.

Per risolvere queste cause e alleviare il mal di schiena può essere necessario un trattamento medico, come la terapia fisica, i farmaci o, nei casi più gravi, l'intervento chirurgico.

Come diagnosticare il mal di schiena

Quando si diagnostica il mal di schiena, gli operatori sanitari utilizzano diversi metodi per identificare la causa e sviluppare un piano di trattamento appropriato. Il processo diagnostico prevede in genere una combinazione di:

  • Valutazione dell'anamnesi
  • Esame fisico
  • Studi di imaging

Durante la valutazione iniziale, l'operatore sanitario chiederà informazioni sulla natura del dolore, sulla sua durata, su eventuali eventi scatenanti e sui fattori che alleviano o peggiorano i sintomi.

Il medico chiederà anche informazioni sull'anamnesi del paziente, sulle lesioni precedenti e su eventuali precedenti familiari di patologie spinali. Queste informazioni contribuiscono a restringere le cause potenziali e a guidare un'ulteriore valutazione.

Si esegue un esame fisico per valutare la postura del paziente, l'ampiezza dei movimenti e la presenza di eventuali anomalie visibili o aree sensibili.

L'operatore sanitario può eseguire esami specifici per verificare la forza muscolare, la sensibilità e i riflessi dell'area interessata. Può anche esaminare altre parti del corpo, come le anche o le gambe, per identificare eventuali sintomi o segni associati che possono aiutare nella diagnosi.

In alcuni casi, ulteriori esami o studi di imaging possono aiutare a raccogliere informazioni più dettagliate. Questi possono includere radiografie, risonanza magnetica (RM), tomografia computerizzata (TC) o esami elettromiografici (EMG).

Gli strumenti diagnostici aiutano a visualizzare la colonna vertebrale, i tessuti molli, i nervi e altre strutture, aiutando a identificare problemi strutturali, ernie del disco, stenosi o altre condizioni che possono causare il mal di schiena.

È importante notare che il processo diagnostico varia a seconda del singolo caso e della causa sospetta del mal di schiena. Alcuni casi possono richiedere un'attenzione medica immediata o ulteriori consultazioni con specialisti, come chirurghi ortopedici o neurologi.

L'obiettivo è quello di diagnosticare accuratamente la causa di fondo e personalizzare un piano di trattamento appropriato che può prevedere una combinazione di farmaci, terapia fisica, modifiche dello stile di vita o, nei casi più gravi, un intervento chirurgico.

È sempre consigliabile consultare un professionista della salute che possa valutare il singolo caso e fornire il percorso più adatto per alleviare il mal di schiena e promuovere la salute a lungo termine.

Trattamento medico per il mal di schiena

Terapia fisica

La terapia fisica è un approccio terapeutico non invasivo per la gestione del mal di schiena. Comprende vari esercizi, allungamenti e tecniche manuali volti a migliorare la forza, la flessibilità e la funzionalità generale della schiena e dei muscoli.

Il fisioterapista crea un piano di trattamento personalizzato in base alle esigenze specifiche dell'individuo, concentrandosi sulla riduzione del dolore, sul ripristino della mobilità e sulla prevenzione di futuri episodi di mal di schiena.

La terapia fisica può includere anche la terapia del calore o del freddo, gli ultrasuoni o la stimolazione elettrica per alleviare ulteriormente il dolore e promuovere la guarigione.

Farmaci soggetti a prescrizione medica

In alcuni casi, gli operatori sanitari possono prescrivere farmaci per alleviare il mal di schiena.

Questi farmaci possono includere antinfiammatori non steroidei (FANS) per ridurre il dolore e l'infiammazione, rilassanti per alleviare gli spasmi muscolari dolorosi e favorire il rilassamento, oppure oppioidi per il dolore grave che non risponde ad altri trattamenti.

È importante utilizzare i farmaci da prescrizione secondo le indicazioni del medico curante ed essere consapevoli dei potenziali effetti collaterali e dei rischi associati.

Unguenti topici

Unguenti o creme topiche possono fornire un sollievo localizzato per il mal di schiena. Questi farmaci da banco o con prescrizione medica contengono mentolo, canfora o capsaicina, che intorpidiscono la zona o riducono l'infiammazione.

L'applicazione di pomate topiche direttamente sul sito può alleviare temporaneamente i dolori muscolari, la rigidità o il dolore alla schiena da lieve a moderato.

Rilassanti muscolari

I rilassanti muscolari sono farmaci che aiutano ad alleviare gli spasmi muscolari e a ridurre la tensione muscolare della schiena. Agiscono agendo sul sistema nervoso centrale per favorire il rilassamento.

I rilassanti muscolari sono in genere prescritti per un uso a breve termine, poiché possono causare sonnolenza o altri effetti collaterali. Questi farmaci sono spesso utilizzati insieme ad altri trattamenti, come la fisioterapia, per aiutare a gestire gli episodi acuti di mal di schiena.

Iniezioni di steroidi

Le iniezioni di steroidi, note anche come iniezioni di corticosteroidi, possono essere un'opzione per le persone con mal di schiena grave o cronico che non ha risposto ad altri trattamenti.

Queste iniezioni somministrano farmaci antinfiammatori direttamente nell'area interessata, come le articolazioni spinali o lo spazio intorno ai nervi spinali.

Le iniezioni di steroidi possono alleviare temporaneamente il dolore e ridurre l'infiammazione, consentendo alle persone di partecipare a programmi di riabilitazione o di impegnarsi in attività che possono contribuire a migliorare le condizioni della schiena.

Chirurgia

In alcuni casi, l'intervento chirurgico può essere raccomandato per i soggetti con un forte mal di schiena o quando i trattamenti conservativi sono inefficaci. Gli interventi chirurgici per il mal di schiena possono variare a seconda della causa, come ernia del disco, stenosi o instabilità spinale.

L'intervento chirurgico mira ad alleviare la pressione sui nervi spinali, a stabilizzare la colonna vertebrale o a correggere le anomalie strutturali. Le procedure chirurgiche possono comportare la rimozione dei dischi danneggiati, la fusione dei segmenti spinali o la decompressione dei nervi spinali.

L'intervento chirurgico è generalmente considerato l'ultima risorsa quando le altre opzioni di trattamento sono state esaurite e quando i potenziali benefici superano i rischi.

Terapie alternative per il mal di schiena

terapie alternative per il mal di schiena

Lo yoga

Lo yoga è una pratica mente-corpo che incorpora tecniche dolci di stretching, rafforzamento e rilassamento. Si concentra sul miglioramento della flessibilità, della postura e della consapevolezza generale del corpo.

Posizioni e sequenze specifiche di yoga possono agire sui muscoli e sulle strutture della schiena, favorendo l'allineamento della colonna vertebrale e alleviando la tensione.

Lo yoga regolare può aiutare a rafforzare i muscoli, ad aumentare la flessibilità e a ridurre il dolore.

Pilates

Il Pilates è un metodo di esercizio a basso impatto che enfatizza la forza del nucleo, la flessibilità e l'allineamento del corpo. Comporta movimenti controllati che mirano ai muscoli profondi dell'addome, della schiena e dei fianchi.

Rafforzando i muscoli centrali, il Pilates aiuta a stabilizzare la colonna vertebrale e a migliorare la postura, alleviando il mal di schiena. I movimenti precisi e l'attenzione all'allineamento corretto migliorano inoltre la consapevolezza del corpo e promuovono schemi di movimento efficienti, riducendo le tensioni sulla schiena.

Massaggi

La terapia del massaggio prevede la manipolazione dei tessuti molli, come i muscoli e la fascia, per promuovere il rilassamento e alleviare la tensione muscolare. Diverse tecniche di massaggio, come quello svedese, quello dei tessuti profondi o quello dei punti di attivazione, possono giovare ai soggetti affetti da mal di schiena.

Il massaggio aiuta ad aumentare il flusso sanguigno, a ridurre la tensione muscolare e a rilasciare endorfine, alleviando temporaneamente il dolore e favorendo il rilassamento e il benessere generale.

Allenamento della forza

Gli esercizi di forza, se eseguiti correttamente e sotto la guida di un professionista qualificato, possono essere un approccio efficace per gestire il mal di schiena.

I soggetti possono migliorare la stabilità della colonna vertebrale e ridurre il rischio di future lesioni alla schiena rafforzando i muscoli che sostengono la colonna vertebrale, compresi i glutei, i muscoli dorsali e addominali.

Gli esercizi di forza possono essere personalizzati in base alle esigenze individuali e possono comprendere esercizi con il peso corporeo, con bande di resistenza o con attrezzature per il sollevamento pesi.

Regolazioni chiropratiche

L'assistenza chiropratica si concentra sulla diagnosi e sul trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici, in particolare della colonna vertebrale. I chiropratici utilizzano tecniche manuali, compresi gli aggiustamenti o le manipolazioni spinali, per correggere i disallineamenti o gli squilibri della colonna vertebrale.

Ripristinando il corretto allineamento della colonna vertebrale e riducendo l'irritazione dei nervi, gli aggiustamenti chiropratici mirano ad alleviare il mal di schiena e a migliorare la funzionalità generale.

I chiropratici possono anche incorporare altre terapie, come la mobilizzazione dei tessuti molli o gli esercizi terapeutici, per completare gli aggiustamenti.

Terapia cognitiva

La terapia cognitiva (CBT) è un approccio psicologico di cui possono beneficiare le persone affette da mal di schiena cronico.

Identifica e modifica i pensieri, le convinzioni e i comportamenti negativi che possono contribuire alla percezione del dolore e al disagio emotivo.

Attraverso la ristrutturazione cognitiva, le tecniche di rilassamento e le strategie di coping, la CBT aiuta le persone a sviluppare modi più positivi e adattivi di gestire il dolore.

La terapia cognitiva può aumentare il benessere generale e migliorare le capacità di gestione del dolore affrontando i fattori psicologici associati al mal di schiena.

Come prevenire il mal di schiena

Muscoli centrali forti

Avere una muscolatura centrale forte è fondamentale per mantenere una schiena sana. I muscoli del core, che comprendono i muscoli addominali, dorsali e del pavimento pelvico, forniscono sostegno e stabilità alla colonna vertebrale.

Gli esercizi che mirano a questi muscoli, come i plank, i ponti e i crunch addominali, possono contribuire a migliorare la forza del core e a ridurre il rischio di mal di schiena.

La collaborazione con un professionista qualificato è importante per garantire una forma e una tecnica corrette durante l'esecuzione degli esercizi per il core.

Postura corretta

Mantenere una postura corretta è essenziale per prevenire il mal di schiena. Sia che si stia seduti, in piedi o che si sollevino oggetti, è importante mantenere un allineamento neutro della colonna vertebrale. L'allineamento neutro della colonna vertebrale significa mantenere intatte le curve naturali della spina dorsale ed evitare un'eccessiva inclinazione o inarcamento.

Praticare regolarmente una buona postura può alleviare lo stress sulle strutture della colonna vertebrale e aiutare a distribuire il peso del corpo in modo più uniforme. Inoltre, l'uso di mobili ergonomici, come sedie e scrivanie di supporto, può aiutare a mantenere una postura corretta durante la giornata.

Suggerimenti sullo stile di vita

L'adozione di uno stile di vita sano può contribuire in modo significativo alla prevenzione del mal di schiena. L'esercizio fisico regolare, come camminare, nuotare o andare in bicicletta, può aiutare a migliorare la flessibilità, rafforzare i muscoli e promuovere la forma fisica generale.

È importante anche evitare uno stile di vita sedentario e fare delle pause di movimento durante la giornata.

Il mantenimento di un peso sano è fondamentale, poiché un eccesso di peso può affaticare la schiena e contribuire al dolore. È inoltre essenziale praticare una corretta meccanica corporea durante le attività quotidiane, come ad esempio sollevare oggetti pesanti piegando le ginocchia e utilizzando i muscoli delle gambe anziché affidarsi alla schiena.

Fattori di rischio per il mal di schiena

La comprensione dei fattori di rischio associati al mal di schiena può aiutare le persone ad adottare misure proattive per prevenirlo. Alcuni fattori di rischio comuni sono

  • Età
  • L'impegno in un lavoro fisicamente impegnativo o in attività che comportano il sollevamento di carichi pesanti o movimenti ripetitivi può peggiorare il dolore.
  • Scarsa forma fisica
  • Il fumo
  • Alcune condizioni mediche, come l'obesità o l'artrite

Affrontando questi fattori di rischio attraverso modifiche dello stile di vita e un'adeguata autocura, le persone possono ridurre il rischio di sviluppare il mal di schiena.

Riferimenti

Dolore lombare non specifico

Diagnosi e trattamento del dolore lombare: una linea guida di pratica clinica congiunta dell'American College of Physicians e dell'American Pain Society

Che cos'è la lombalgia e perché bisogna prestare attenzione

Epidemiologia della lombalgia negli adulti

Mal di schiena

Mal di schiena: diagnosi, trattamento e misure da adottare

Prevenire il mal di schiena

Farmaci per il mal di schiena

I migliori farmaci per il mal di schiena

Terapia fisica per la lombalgia

Approcci fisioterapici nel trattamento del dolore lombare

Dichiarazione di non responsabilità

I contenuti di questo articolo sono forniti solo a scopo informativo e non intendono sostituire una consulenza medica, una diagnosi o un trattamento professionale. Si raccomanda sempre di consultare un operatore sanitario qualificato prima di apportare modifiche alla propria salute o in caso di domande o dubbi sulla propria salute. Anahana non è responsabile di eventuali errori, omissioni o conseguenze derivanti dall'uso delle informazioni fornite.

Fascite plantare

10 lecture des minutes

Fascite plantare

La condizione chiamata fascite plantare è una delle cause più comuni di dolore al piede, in particolare al tallone. Si tratta di una sindrome...

Dolore lombare

8 lecture des minutes

Dolore lombare

Approfondite il tema del dolore lombare: cause, sintomi, trattamenti e prevenzione. Potenziate le vostre conoscenze per una schiena libera dal dolore.

Dolore cronico

14 lecture des minutes

Dolore cronico

Il dolore è un'esperienza soggettiva in cui si verifica un danno fisiologico reale o potenziale. Questa sensazione è diversa per ognuno e può essere...

Insonnia

12 lecture des minutes

Insonnia

L'insonnia o la privazione del sonno possono essere incredibilmente impegnative e provocare difficoltà di concentrazione, alterazioni della memoria e...

Inerzia del sonno

10 lecture des minutes

Inerzia del sonno

Addormentarsi costantemente dopo il suono della sveglia, avere difficoltà ad alzarsi dal letto e rimanere svegli a lungo? Si tratta di inerzia del...

Medicina alternativa

14 lecture des minutes

Medicina alternativa

La medicina complementare e alternativa è la divisione della pratica medica che differisce dal trattamento medico standard. La medicina complementare...