6

Codipendenza

Ultimo aggiornamento: dicembre 24, 2023

Featured Image

Table of Contents

Si parla di codipendenza quando un individuo ha una dipendenza malsana dalle sue relazioni più strette.

Capire la codipendenza

La codipendenza è un concetto psicologico originariamente coniato per descrivere le relazioni caratterizzate da un'eccessiva dipendenza emotiva o psicologica, che in genere coinvolge un partner, un familiare o un amico con una condizione patologica o una dipendenza.

Spesso deriva da dinamiche familiari disfunzionali e può portare a comportamenti e modelli malsani.

Una persona codipendente può sentirsi obbligata a soddisfare le esigenze degli altri, spesso trascurando i propri bisogni, desideri e benessere.

Questa condizione non si limita alle relazioni con chi abusa di sostanze, ma può manifestarsi in qualsiasi relazione in cui vi sia uno squilibrio di cura, che porta a comportamenti abilitanti, a confini inadeguati e a un attaccamento o a una dipendenza malsani.

La codipendenza può compromettere la salute mentale, lo sviluppo emotivo e la capacità di mantenere una sana interdipendenza nelle relazioni.

Riconoscere e affrontare precocemente i modelli di codipendenza è fondamentale per prevenire i problemi di salute mentale e coltivare relazioni equilibrate e soddisfacenti.

Segni di codipendenza

Riconoscere la codipendenza può essere difficile, poiché i suoi segnali possono essere impercettibili. Ecco i sintomi principali che spesso manifestano le persone che hanno relazioni di codipendenza:

Bassa autostima

  • Confrontarsi costantemente con gli altri e sentirsi inadeguati.
  • Lotta contro il perfezionismo e bisogno di sentirsi meglio.

Compiacere le persone

  • Fare di tutto per compiacere gli altri, anche a scapito dei propri bisogni e del proprio benessere.
  • Paura di essere rifiutati e di essere eccessivamente accomodanti per non scontentare gli altri.

Limiti insufficienti

  • Fatica a dire "no" e si sente responsabile dei sentimenti, dei pensieri, delle azioni, delle scelte e del benessere degli altri.
  • Superare i limiti per sentirsi necessari o per evitare l'abbandono.

Dipendenza

  • Fare molto affidamento sugli altri per ottenere un senso di valore e di convalida.
  • Sensazione di ansia, irrequietezza o malcontento quando si è soli.

Preoccupazione ossessiva per gli altri

  • Fissarsi sui problemi e sui bisogni degli altri trascurando i propri.
  • Offrire consigli, indicazioni e aiuto non richiesti.

Problemi di controllo

  • Credere che gli altri siano incapaci di prendersi cura di se stessi.
  • Tentare di aggiustare, gestire e controllare persone e situazioni, anche quando non è giustificato.

Rifiuto

  • Ignorare o minimizzare i propri sentimenti, bisogni ed esperienze.
  • Vivere nella negazione della gravità dei propri problemi o di quelli di una persona cara.

Questi sintomi, spesso correlati tra loro, creano dipendenza dalle relazioni, rafforzano i comportamenti di codipendenza e possono compromettere in modo significativo la salute mentale e il benessere emotivo delle persone coinvolte.

Cause della codipendenza

Dinamiche familiari disfunzionali

Le relazioni disfunzionali in famiglia spesso gettano le basi per lo sviluppo della codipendenza.

In queste famiglie, i bambini possono crescere in ambienti caratterizzati da incoerenza, abusi, negligenza o indisponibilità emotiva di genitori codipendenti.

Queste esperienze infantili negative possono ostacolare il normale sviluppo emotivo, portando a un perenne bisogno di compiacere o salvare gli altri in età adulta.

Queste persone hanno spesso difficoltà a stabilire dei limiti e possono provare un'intensa paura dell'abbandono, che alimenta i loro comportamenti codipendenti.

Disturbi di personalità

I disturbi di personalità, in particolare il disturbo dipendente di personalità e il disturbo borderline di personalità, possono contribuire a sviluppare relazioni di codipendenza.

Le persone affette da questi disturbi spesso temono l'abbandono e possono mostrare comportamenti aggrappati e sottomessi, che possono portare a tendenze di codipendenza.

I loro bisogni e il loro benessere diventano spesso secondari, poiché si concentrano eccessivamente sul soddisfacimento dei bisogni del partner romantico o di altri membri della famiglia, sviluppando una dipendenza dall'approvazione e dall'accettazione.

Abuso di sostanze

L'abuso di sostanze è un altro fattore significativo che contribuisce alla codipendenza.

Quando un membro della famiglia lotta contro la dipendenza chimica, gli altri membri della famiglia possono adottare ruoli e comportamenti per mantenere l'equilibrio all'interno del nucleo familiare. Questo porta spesso allo sviluppo di comportamenti di codipendenza.

Le persone in questi ambienti possono ignorare i propri bisogni e sentimenti per mantenere la pace o per proteggere la persona dipendente dalle conseguenze dei suoi comportamenti.

Potrebbero sentirsi responsabili della dipendenza della persona amata e sviluppare una dipendenza dalla relazione, spesso derivante da un desiderio profondamente radicato di sentirsi necessari e apprezzati.

In ognuno di questi scenari, lo sviluppo della codipendenza è spesso un comportamento appreso, che serve come meccanismo di coping per affrontare il dolore, lo stress e il vuoto emotivo.

Il superamento della codipendenza richiede uno sforzo consapevole per affrontare questi problemi di fondo e cambiare modelli comportamentali consolidati, consentendo agli individui di costruire l'autostima, stabilire confini sani e sviluppare relazioni appaganti e reciprocamente rispettose.

Come la codipendenza influisce sulle relazioni sentimentali

La codipendenza può influenzare pesantemente le relazioni sentimentali, rendendole spesso unilaterali, insoddisfacenti e malsane.

Nelle relazioni di codipendenza, gli individui possono perdere il senso di sé perché diventano eccessivamente concentrati sui bisogni, i sentimenti e i problemi del partner.

La paura di rimanere soli o abbandonati spesso prevale sul benessere, portando a un modello di sacrificio di sé e alla soppressione dei propri desideri e bisogni.

Tali relazioni sono caratterizzate da uno squilibrio di potere, con un partner che assume un ruolo di assistenza mentre l'altro può diventare più dipendente e passivo.

Questa dinamica può portare a risentimento e frustrazione, in quanto il caregiver si sente non apprezzato e sopraffatto, mentre il partner dipendente si sente soffocato e controllato.

Questo squilibrio impedisce la crescita e l'autonomia di entrambi i partner, portando alla stagnazione e alla disfunzione della relazione.

Il partner codipendente può anche lottare per stabilire e mantenere confini sani, permettendo al comportamento, agli stati d'animo e alle opinioni del partner di influenzarlo in modo significativo.

Potrebbe essere difficile dare voce ai propri bisogni, opinioni e desideri, con conseguente perdita di identità e senso di "smarrimento" nella relazione.

Questa mancanza di sana indipendenza e di rispetto reciproco può portare a un notevole stress e insoddisfazione per entrambi i partner, rendendo la relazione insostenibile.

Perché le relazioni codipendenti sono malsane

La codipendenza è intrinsecamente malsana perché impedisce la crescita emotiva e il benessere degli individui.

Favorisce una dipendenza debilitante dalla convalida e dall'approvazione esterna, che può portare a trascurare i propri sentimenti, i propri bisogni e il proprio benessere, il che spesso può portare alla malattia mentale.

Una persona codipendente spesso lotta con una bassa autostima, sentendosi indegna di amore e di cure se non soddisfa i bisogni degli altri.

Questo continuo abbandono di sé può portare a problemi di salute mentale e fisica come ansia, depressione e stress cronico.

In una relazione di codipendenza, i comportamenti di abilitazione e salvataggio perpetuano modelli malsani, impedendo a entrambi gli individui di imparare e crescere.

Il caregiver potrebbe impedire al partner dipendente di affrontare le conseguenze naturali delle proprie azioni, ostacolando la sua crescita personale e la capacità di sviluppare meccanismi di coping sani.

Questo ciclo di dipendenza e cura crea una barriera alla vera intimità, in quanto entrambi i partner non possono esprimere apertamente e onestamente il loro vero io e i loro bisogni.

Affrontare le cause profonde della codipendenza e modificare questi modelli comportamentali è fondamentale per costruire l'autostima, migliorare la salute mentale e sviluppare relazioni sane, equilibrate e reciprocamente soddisfacenti.

Come superare la codipendenza

Per superare il comportamento di codipendenza e cambiare i comportamenti malsani all'interno delle relazioni è necessario riconoscere i modelli malsani e impegnarsi a cambiarli. Di seguito sono riportati alcuni passi per iniziare questo viaggio.

Cercare un aiuto professionale

  • La terapia di dialogo, come la terapia cognitivo-comportamentale, può affrontare i problemi di fondo e fornire gli strumenti per sviluppare meccanismi di coping più sani.
  • Considerare la terapia familiare per affrontare le dinamiche familiari disfunzionali e migliorare la comunicazione.

Educare se stessi

  • Imparare a conoscere la codipendenza, le sue cause e i suoi effetti per comprendere meglio i modelli e i comportamenti.
  • Esplora le risorse per costruire l'autostima e stabilire limiti sani.

Sviluppare la consapevolezza di sé

  • Riflettere regolarmente sui propri bisogni, sentimenti e desideri.
  • Identificare e sfidare i propri pensieri e comportamenti codipendenti.

Stabilire i confini

  • Comunicate i vostri limiti e rispettateli.
  • Imparate a dire "no" e a dare priorità alle vostre esigenze e al vostro benessere.

Favorire l'indipendenza

  • Incoraggiate l'autonomia e l'autosufficienza nelle vostre relazioni.
  • Sviluppate hobby e interessi al di fuori delle vostre relazioni e dedicate del tempo a coltivarli.

Coltivare relazioni sane

  • Cercate relazioni che siano reciprocamente rispettose, equilibrate e di supporto.
  • Evitate le relazioni unilaterali o che richiedono la soppressione dei vostri bisogni e sentimenti.

Praticare la cura di sé

Date priorità al vostro benessere mentale, emotivo e fisico. Sviluppate una routine che includa esercizio fisico regolare, una dieta equilibrata, sonno adeguato e tecniche di rilassamento.

Ricordate che il superamento della codipendenza è graduale e richiede uno sforzo continuo, un'auto-riflessione e il sostegno di persone care e di professionisti della salute mentale.

Si tratta di ricostruire l'autostima, imparare a valorizzarsi, stabilire confini sani e favorire legami autentici con gli altri.

Gli individui possono liberarsi dalla codipendenza e condurre una vita più soddisfacente, equilibrata e gioiosa e prosperare nelle relazioni future.

Domande frequenti sulla codipendenza

Una persona codipendente può costruire e mantenere relazioni?

Una persona co-dipendente può imparare a costruire relazioni sane ed equilibrate, ma spesso richiede uno sforzo intenzionale ed eventualmente un intervento professionale.

Affrontando i problemi di fondo che portano ai comportamenti di codipendenza, imparando a stabilire confini sani e concentrandosi sulla crescita personale e sulla cura di sé, gli individui possono sviluppare le capacità di mantenere relazioni sane e reciprocamente soddisfacenti.

I codipendenti possono amare?

I codipendenti sono capaci di amare, ma il loro amore è spesso oscurato dal bisogno di essere necessari, il che porta a dinamiche relazionali malsane.

La paura dell'abbandono e la bassa autostima possono indurre le persone a sforzarsi troppo per mantenere le relazioni, confondendo l'amore con il salvataggio e l'assistenza.

Lavorando sui loro problemi possono sperimentare ed esprimere l'amore in modo più equilibrato e soddisfacente.

Come faccio a sapere se ho tendenze codipendenti?

Riconoscere la codipendenza implica un'auto-riflessione e un'onestà sui propri modelli e comportamenti relazionali.

Se vi accorgete di trascurare costantemente i vostri bisogni per soddisfare quelli degli altri, se fate fatica a stabilire e mantenere dei limiti, se avete una bassa autostima e se avete un'eccessiva paura o ansia di essere abbandonati, potreste avere a che fare con la codipendenza.

Riferimenti

Co-dipendenza | Salute mentale America

L'esperienza vissuta della codipendenza - Bacon et al., (2020)

Codipendenza

Cosa c'è da sapere sulle relazioni di codipendenza?

Un'esplorazione dell'esperienza della codipendenza - Bacon, (2015)

Dichiarazione di non responsabilità

I contenuti di questo articolo sono forniti solo a scopo informativo e non intendono sostituire una consulenza medica, una diagnosi o un trattamento professionale. Si raccomanda sempre di consultare un operatore sanitario qualificato prima di effettuare qualsiasi cambiamento relativo alla salute o in caso di domande o dubbi sulla propria salute. Anahana non è responsabile di eventuali errori, omissioni o conseguenze derivanti dall'uso delle informazioni fornite.

Comportamento passivo-aggressivo

7 lecture des minutes

Comportamento passivo-aggressivo

Immergetevi nel mondo del comportamento passivo-aggressivo con la nostra guida dettagliata. Scoprite gli indicatori chiave e le basi psicologiche di...

La coscienza

9 lecture des minutes

La coscienza

La vita cosciente di una persona è una compilazione delle sue esperienze del mondo oggettivo che la circonda, filtrate attraverso sentimenti, ricordi...

Intelligenza emotiva

6 lecture des minutes

Intelligenza emotiva

Sfruttate il potere dell'Intelligenza emotiva (IE) per migliorare la vostra carriera e la vostra vita personale. Imparate le origini, le componenti,...

Confini

7 lecture des minutes

Confini

I confini sono alla base di relazioni sane, ma non sono facili da stabilire. Per saperne di più su cosa sono i limiti personali, sui tipi di limiti e...

Empatia

10 lecture des minutes

Empatia

Scoprite come la pratica dell'empatia possa migliorare le relazioni, favorire la comprensione e promuovere l'intelligenza emotiva. Scoprite i segreti...

Autosabotaggi

8 lecture des minutes

Autosabotaggi

L'autosabotaggio consiste nel bloccare il proprio successo o le proprie realizzazioni. Può verificarsi consciamente o inconsciamente e spesso deriva...