5

Cos'è la fascite plantare

Ultimo aggiornamento: febbraio 5, 2023

Featured Image

Table of Contents

La fascite plantare è una condizione che si verifica quando la spessa fascia di tessuto sulla parte inferiore del piede, chiamata fascia plantare, si infiamma.

 

Che cos'è la fascite plantare

Cos'è la fascite plantare

Il sintomo più comune della fascite plantare è un dolore lancinante al tallone o all'arco del piede, che aumenta quando si sta in piedi e si cammina per lunghi periodi. Altri sintomi della fascite plantare sono la tensione nell'area dell'arco plantare e il gonfiore vicino al tallone. Dato che una persona su 10 rischia di sviluppare la fascite plantare prima o poi nella vita, è importante sapere come adottare misure preventive.

Quali sono le cause della fascite plantare?

L'uso eccessivo della fascia plantare è spesso causa di fascite plantare, che può verificarsi quando una persona è fisicamente attiva e sottopone i piedi a un forte stress. Altre cause potenziali della fascite plantare sono: indossare scarpe con un arco plantare insufficiente, avere i piedi piatti, essere in sovrappeso, avere un'andatura o una struttura del piede anormale e avere i muscoli del polpaccio o i tendini di Achille tesi.

L'aggravamento della fascite plantare si verifica quando i muscoli dei piedi e dei polpacci sono tesi e si verifica quando il legamento della fascia plantare è teso. Questo stiramento provoca la debolezza, il gonfiore e l'infiammazione del legamento, con conseguente dolore al tallone e all'arco plantare. Le sollecitazioni ripetute possono causare piccole lacerazioni del legamento, aumentando il dolore al tallone della fascia plantare.

Come diagnosticare la fascite plantare?

Come viene diagnosticata la fascite plantare

La diagnosi di fascite plantare inizia in genere con un esame fisico. Il medico osserverà il piede, cercherà di individuare eventuali dolori nella zona dell'arco plantare e del tallone e controllerà se è possibile muovere adeguatamente le dita e il piede. In alcuni casi, ordinerà anche una radiografia o una risonanza magnetica per confermare la diagnosi ed eseguirà esami del sangue per escludere altre condizioni che potrebbero causare sintomi simili.

Come viene trattata la fascite plantare?

Il trattamento della fascite plantare inizia con il riposo del piede e con l'evitare attività che sollecitano l'arco del piede, come la corsa e i salti. Altri metodi di trattamento della fascite plantare sono:

  1. Applicare il ghiaccio: L'applicazione di ghiaccio sulla zona interessata aiuta a ridurre l'infiammazione che causa il dolore della fascite plantare.
  2. Trattamento fisico: Esercizi di stretching, visite da un fisioterapista e massaggi aiutano a ridurre il dolore al tallone e a rafforzare i muscoli del piede. Nelle situazioni più estreme, si può ricorrere alla terapia con onde d'urto extracorporee.
  3. Ortesi: Il medico può prescrivere dei plantari per fornire un sostegno supplementare all'arco del piede quando si cammina o si corre.
  4. Iniezioni di corticosteroidi: Nei casi più gravi, possono essere necessarie iniezioni di corticosteroidi, di cortisone o un intervento chirurgico.

Seguire le istruzioni del medico e adottare misure per ridurre i fattori di rischio può aiutare a prevenire le riacutizzazioni della fascite plantare. I metodi di prevenzione includono l'uso di scarpe con un supporto sufficiente per l'arco plantare, il mantenimento di un peso sano e lo stretching dei muscoli del polpaccio e del tendine d'Achille prima dell'attività fisica. Il riscaldamento prima dell'attività fisica e l'evitamento di attività che sottopongono il piede a sforzi eccessivi possono contribuire a ridurre il rischio di sviluppare la fascite plantare.

Posizioni yoga per alleviare il dolore della fascite plantare

Usare lo yoga per trattare la fascite plantare

Specifiche posizioni yoga aiutano a ridurre il dolore causato dalla fascite plantare e forniscono un ulteriore supporto ai piedi. Di seguito sono riportate alcune delle migliori posizioni yoga che aiutano a trattare la fascite plantare:

  1. Posizione del cane rivolto verso il basso: Questa posizione aiuta ad allungare il muscolo del polpaccio e la lunghezza del tendine d'Achille.
  2. Posizione del triangolo: Questa posizione aiuta ad allungare i polpacci e i piedi e a rafforzarli.
  3. Posizione del guerriero I: Questa posizione allunga le caviglie, i piedi e le dita dei piedi, sostenendo l'arco plantare.
  4. Posizione dell'albero: Questa posizione aiuta a migliorare l'equilibrio e l'allineamento, fornendo al contempo un sostegno supplementare ai piedi.
  5. Laposizione della ghirlanda: È un'apertura profonda dell'anca che aiuta a distendere i muscoli del polpaccio e a rafforzarli.
  6. Posa reclinata delle mani sulle dita dei piedi: Questa posizione allunga la fascia plantare, i polpacci e il tendine d'Achille e fornisce un ulteriore sostegno all'arco del piede.

La pratica di queste posizioni yoga e l'utilizzo di altri trattamenti conservativi contribuiranno a ridurre il dolore causato dalla fascite plantare e a migliorare la salute generale del piede.

Quanto è grave il dolore al tallone da fascite plantare?

Anche se in genere non porta a lesioni a lungo termine, può peggiorare se non viene trattata. È essenziale adottare misure per prevenire lo sviluppo o il peggioramento della fascite plantare, utilizzando inserti nelle scarpe e riscaldandosi prima dell'attività fisica. Se soffrite di dolore cronico al tallone, rivolgetevi a un medico per una valutazione e un piano di trattamento. Con una cura e una prevenzione adeguate, la fascite plantare non creerà complicazioni a lungo termine.

Domande frequenti

Domande frequenti sulla fascite plantare

Quali sono i sintomi della fascite plantare?

I sintomi della fascite plantare comprendono un dolore acuto al tallone o all'arco del piede, tensione nell'area dell'arco e gonfiore vicino al tallone.

Come posso prevenire la fascite plantare?

Tra i modi per ridurre il rischio di sviluppare la fascite plantare vi sono il mantenimento di un peso sano, lo stretching prima dell'attività fisica e l'evitare attività che sollecitano troppo il piede. È inoltre opportuno proteggere la fascite plantare indossando scarpe di sostegno ed evitando scarpe usurate. Cercate di mantenervi flessibili facendo spesso stretching per evitare che il tendine d'Achille si irrigidisca, peggiorando il dolore.

Dovrò indossare un tutore o un plantare per la fascite plantare?

Dipende dalla situazione specifica del paziente. Il medico sarà in grado di consigliare la migliore linea d'azione, che può includere l'uso di un tutore o di un plantare per fornire un supporto aggiuntivo all'arco del piede quando si cammina o si corre. Se la fascite plantare si manifesta come sintomo di altre lesioni, come ad esempio una frattura da stress.

La fascite plantare può essere curata?

Con un trattamento adeguato, la maggior parte dei casi di fascite plantare è gestibile senza complicazioni a lungo termine. È essenziale adottare misure per prevenire lo sviluppo o il peggioramento della fascite plantare. Tuttavia, la fascite plantare è solo a volte curabile, in quanto la condizione può ripresentarsi anche con le misure preventive.

Ci sono attività da evitare in caso di fascite plantare?

È importante evitare le attività che sollecitano troppo il piede, come la corsa e i salti. Inoltre, prima dell'attività fisica è bene riscaldarsi e allungare i muscoli del polpaccio e il tendine d'Achille. Evitate di stare in piedi a lungo se sapete di essere a rischio di dolore cronico al piede e ai muscoli della gamba. Questo può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare la fascite plantare o a rendere meno probabile un'infiammazione.

Ci sono alimenti che dovrei evitare o mangiare di più per la fascite plantare?

Non è stato dimostrato che alcuni alimenti specifici aiutino a curare la fascite plantare. Tuttavia, il mantenimento di una dieta sana e l'idratazione possono contribuire a mantenere il corpo in buone condizioni generali, riducendo il rischio di sviluppare la patologia. Inoltre, evitare gli alimenti ad alto contenuto di zuccheri e grassi saturi può contribuire a ridurre l'infiammazione, con conseguenti benefici.

Qual è la differenza tra fascite plantare e tallonite?

La fascite plantare si manifesta quando la fascia plantare, o banda di tessuto che attraversa la parte inferiore del piede e si collega all'osso del tallone, si infiamma. Gli speroni del tallone sono depositi di calcio sulla parte inferiore dell'osso del tallone che possono causare un dolore al piede simile alla fascite plantare. Le due condizioni possono presentarsi insieme, ma non sono la stessa cosa.

Lo sperone del tallone può essere trattato con esercizi di stretching o dispositivi ortesici per alleviare la pressione, mentre la fascite plantare viene trattata con un programma di terapia fisica, riposo e ghiaccio. In alcuni casi possono essere necessarie iniezioni di steroidi o un intervento chirurgico.

RISORSE PER LA SALUTE FISICA DI ANAHANA

WIKI SULLA SALUTE FISICA

Risposta di lotta o fuga

Igiene del sonno

Meditazione guidata per il sonno

Neuroplasticità

BLOG SULLA SALUTE FISICA

Che cos'è il sistema nervoso

Che cos'è il sistema nervoso centrale

Che cos'è il nervo vago

Cos'è il sistema nervoso periferico

Che cos'è il sistema nervoso somatico

Che cos'è il sistema nervoso autonomo

Che cos'è la stenosi spinale

Cos'è il Sistema Nervoso Simpatico

Cosa sono gli spasmi della schiena

Che cos'è la diverticolite

Benefici della doccia fredda

Cos'è la fisioterapia

Che cos'è il sistema circolatorio

Spondilosi Vs Spondilolisi

Cosa sono gli ormoni

Che cos'è la scoliosi

Che cos'è il sistema endocrino

Che cos'è l'artrite reumatoide

Che cos'è la fascite plantare

Riferimenti

Accademia americana dei chirurghi ortopedici: "Fascite plantare e speroni ossei".

Lee TL, Marx BL. Approccio non invasivo e multimodale al trattamento della fascite plantare: Un caso di studio. J Acupunct Meridian Stud. 2018 Aug; 11 (4):162-164. [ PubMed : 29673797 ] 12.

Fascite plantare: Cause, sintomi, trattamenti e altro ancora

Fascite plantare | healthdirect


Fascite plantare: Sintomi, cause, diagnosi e trattamento

Powell M, Post WR, Keener J, Wearden S. Trattamento efficace della fascite plantare cronica con stecche notturne in dorsiflessione: uno studio prospettico crossover randomizzato sui risultati. Foot Ankle Int. 1998;19:10-8.

Cos'è la spondilosi

6 lecture des minutes

Cos'è la spondilosi

Degenerazione della colonna vertebrale dovuta all'età, che causa dolore e rigidità alla schiena e al collo.

Cos'è l'osteoporosi

7 lecture des minutes

Cos'è l'osteoporosi

Una condizione caratterizzata da una diminuzione della densità ossea, che espone le persone a un rischio maggiore di fratture ossee.

Cos'è la scoliosi

8 lecture des minutes

Cos'è la scoliosi

La scoliosi è una curvatura laterale anomala della colonna vertebrale che ne compromette la simmetria.

Che cos'è un chiropratico

9 lecture des minutes

Che cos'è un chiropratico

Il chiropratico è un professionista sanitario specializzato nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici. La gestione...

Che cos'è la sciatica

10 lecture des minutes

Che cos'è la sciatica

La sciatica si manifesta quando il nervo sciatico, il nervo singolo più lungo e più largo del corpo, viene irritato o compresso. Il nervo schiacciato...

Che cos'è l'agopuntura

11 lecture des minutes

Che cos'è l'agopuntura

Originaria della medicina tradizionale cinese, l'agopuntura è una tecnica che utilizza piccoli aghi sterili inseriti nella pelle per trattare diverse...